Sala Affreschi

DESCRIZIONE

Sull’onda del successo della pittura di paesaggio, Agostino Lascaris incarica Luigi

La Sala Affreschi
La Sala Affreschi

Reviglio della decorazione della Sala da Ballo, ora Sala degli Affreschi.

Le tempere, ancora abbastanza ben conservate, sono una carrellata dei diversi generi di paesaggio, che alternano vedute serene ed armoniose ad altre tempestose e preromantiche.

La scena centrale ovvero, la “Passeggiata nel parco”, appare tranquilla, serena luminosa e primaverile, vivacizzata dall’inserimento di un episodio di vita quotidiana.
La “Cascata fra le rocce”, in una strada a picco su un torrente impetuoso, mostra due pastori in un momento di pausa, una pastorella e un pescatore.
L’attenzione è rivolta a sottolineare la forza e la potenza della natura.

“Ponte in valle” raffigura una scena invernale sulla riva di un fiume in cui due uomini raccolgono legna.
In un gradevole contrasto di prospettive, l’attenzione è attirata dal ponte di pietra che attraversando il fiume definisce il percorso del torrente.
L’inquietudine sovrasta la scena di “Vento e temporale” in cui il pittore coglie i momento dell’arrivo di una improvvisa tempesta.
E’ un’immagine piena di movimento accentuato dallo scorrere veloce dell’acqua e dall’impetuosità del vento.
“Processione di sera” crea una atmosfera cupa e pesante, un cui una teoria di frati in processione su un ponte diroccato e attraverso rovine gotiche richiama i dipinti di Van Loo. Qui predomina il grigio e la malinconia, un tema romantico che si ritrova in molte opere di Reviglio.
“Scena agreste” rivela un’atmosfera tranquilla e luminosa. Gli alberi, un pastore che riposa, i campi verdi su cui pascolano le mucche, suggeriscono calma e relax.
In “Lungo l’ansa del fiume” alberi maestosi, una coppia di innamorati, un traghetto sul fiume riportano ad un’atmosfera fresca e piacevole grazie alla luminosità e alla ariosità dell’affresco.
L’affresco che anima il soffitto del salone presenta Apollo che guida due cavalli bianchi, un puttino che regge una cornucopia mentre un altro suona un tamburo e una figura mitologica che versa acqua simbolo di purezza.
E’ un raffinato richiamo al Classicismo e allo Stile Impero cifra che caratterizza Villa Lascaris.
In questa Sala come nelle altre opere dell’autore esposte a Sèvres, lo stile di Reviglio si rivela nella ricchezza colori, nell’uso dello spazio ampio ed arioso, nella valida composizione degli elementi e nella capacità di rendere animate le scene di vita quotidiana.

PECULIARITA’
La Sala degli Affreschi è una delle Sale Riunioni di Villa Lascaris.
CARATTERISTICHE SALA
Capienza Totale Posti a Sedere: 80
Capienza con Tavolo a Ferro di Cavallo: 50
Capienza con Banchi Tipo Scuola: 50
Capienza Teatro: 80
Capienza Tavolo Centrale: 35
Capienza Tavola Rotonda: 80
Tipologia Sedie: sedie
Tipologia Tavolo dei Relatori: asportabile
Tipologia Sala: non suddivisibile
Posti a Sedere al Tavolo dei Relatori: 5

SERVIZI GENERICI SALA
Accesso in sala ai disabili
Dispositivi antincendio
Impianto di illuminazione graduabile o sezionabile
Luce naturale
Oscuramento della sala
Podio per oratore (leggio mobile)
Uscite di emergenza

ATTREZZATURA AUDIO
Impianto di amplificazione
Postazioni microfoniche fisse e mobili.

ATTREZZATURA VIDEO
Schermo fisso
Videoproiettore VGA