Le Statue

Le Pietre Modellate in Villa Lascaris sono numerose e sparse nel Parco, mentre le Statue in pietra che adornavano lo scalone monumentale del Castello ora sono sulle balconate che circondano le due terrazze che completano la Villa.

Le Statue sono diciassette  e rappresentano le nove Muse (le Arti) e altri personaggi mitologici (le Virtù).

La qualità artistica non è eccezionale: le figure che rappresentano le muse non mancano di grazia mentre quelle che rappresentano le virtù sono più rozze e approssimative.

Partendo da destra, sulla balconata che guarda a sud, troviamo:
Apollo con la cetra, dio del sole, del canto e della poesia
Urania musa delle stelle e dell’armonia celeste
Melpomene che presiede alla tragedia e al canto funebre

Euterpe che accompagna con il flauto il canto lirico
Talia che con la maschera della commedia allieta e istruisce
Clio con un libro e uno stilo, musa della storia
Tersicore con la lira presiede alla danza
Calliope che tutela la poesia epica
Polinnia che ispira i canti eroici
Erato che suggerisce la poesia amorosa.

Sulla balconata opposta sono esposte le seguenti statue:

Le Statue della Balconata
Le Statue della Balconata

Ercole, simbolo della forza di volontà
Giustizia
Innocenza
Ermes, simbolo della divina eloquenza
Verità
due personaggi non identificati.