Cappella dell’Immacolata

La Cappella dell’Immacolata è la più antica delle tre le Cappelle di  Villa Lascaris.
Ha
una capienza di 40 posti a sedere e dispone di una Tastiera Elettronica.

La Cappella dell'Immacolata
La Cappella dell’Immacolata

La Sala delle Colonne attraverso una porta dipinta permette l’accesso alla Cappella dell’Immacolata, decorata a monocromo da Fabrizio Sevesi e Luigi Vacca ed abbellita da una Statua in stucco della Madonna.

La Colonna che regge il Tabernacolo, come tutte le altre che sono in giardino, proviene dal salone del Castello.

La volta ovata del Presbiterio, affrescata a motivi policromi, è probabile opera di Vacca.

Sul pavimento due lapidi: quella scarsamente leggibile della tomba di Francesco

Lapide sul pavimento
Lapide sul pavimento

Giuseppe Lascaris e della Marchesa Peyre della Costa, genitori di Agostino, e quella, meglio conservata, di sua moglie Giuseppina Carron di San Tommaso.

Nel Presbiterio Lapidi e Tombe del Marchese Agostino, della figlia Adele e della sorella Marchesa Luigia della Chiusa.

Lapidi nel Presbiterio
Lapidi nel Presbiterio